ZONA ROSSA

corrispondenze 2.0 - seconda ondata

filo_rosso_del_destino.jpeg

Hai qualche scritto nel cassetto? Vuoi condividere un tuo pensiero o la tua storia?

Aspettiamo nuovi racconti per allargare la ZONA ROSSA

Per non tagliare i fili rossi che ci legano, per non parlare solo dei cattivi episodi che riempiono, nostro malgrado, le bacheche di tutti, tutti i giorni.

In questo difficile momento fatto di "distanze" e interruzioni di attività, vorremmo continuare a tessere corrispondenze coi nostri amici, allievi, appassionati, spettatori, semplici curiosi e... chi più ne ha più ne metta.

Ma questa seconda ondata di corrispondenze avrà un'evoluzione. Non sarà più la condivisione di fotografie a tema letterario, bensì la condivisione di storie, STORIE VERE, nate durante (a causa o nonostante) la pandemia che ci sommerge. Grandi storie o piccole storie. Storie di qualsiasi genere, dove la pandemia è solo lo sfondo, ma con una caratteristica fondamentale: il lieto fine. Vorremmo istituire una "ZONA ROSSA" di accezione diversa: banalmente (ma non più scontatamente, dato quel che si sente in giro), legata alla parola amore.

Che fine faranno queste storie?

Verranno da noi lette e registrate, a creare un piccolo PODCAST, e poi condivise per essere ascoltate.

Per non tagliare i fili rossi che ci legano, per non parlare solo dei cattivi episodi che riempiono, nostro malgrado, le bacheche di tutti, tutti i giorni.

Che ne dite? Ci proviamo insieme?

ISTRUZIONI

COSA POTETE FARE VOI:

- Inviare storie brevi, da un minimo di 5 righe ad un massimo di 2 cartelle word.

- Non c’è limite all’invio (potete mandarne quante volete… sbizzarritevi!)

- Potete decidere se firmarvi o restare anonimi

- Devono essere storie vere! (ma se vi divertite a romanzarle… ben venga! Sarà ancora più divertente)

- Possono essere di qualsiasi genere (anche pensieri o riflessioni, oltre che piccoli racconti, storie viste o vissute)

- Possono essere ambientate ovunque, ma sullo sfondo deve esserci la pandemia

- A prescindere da ciò che accade durante, devono avere un lieto fine.

COSA DOBBIAMO FARE NOI:

- Narriamo e registriamo le storie, creando il PODCAST

- Condividiamo le storie, per “allargare la zona rossa”

DOVE INVIARE LE STORIE: istantanea.teatro@gmail.com

  • Facebook
  • Instagram
  • Vimeo
  • Twitter
GDPR e aggiornamento dell’Informativa Privacy
Il 25/05/2018 è entrato in vigore il nuovo regolamento generale europeo sulla protezione dei dati (GDPR - Regolamento UE 2016/679). In accordo con le nuove disposizioni, potremo utilizzare i tuoi dati personali soltanto previa autorizzazione. Iscrivendoti alla newsletter di Istantanea Teatro ci permetterai di utilizzare i tuoi dati (nome, indirizzo e-mail) esclusivamente per comunicarti gli aggiornamenti relativi alle nostre attività. I tuoi dati non saranno divulgati a terzi. Potrai disiscriverti dalla nostra newsletter in qualsiasi momento cliccando sul link indicato in fondo alle e-mail.